mercoledì 11 novembre 2009

Strade dorate

Volano a stormi, volano i pensieri
nel cielo del tramonto, nell'incendio
che divampa oltre i tralicci e le fabbriche.

Levitano nell'aria della sera,
nel fragile equilibrio dell'autunno
che trasforma in farfalle foglie gialle.

Un nuovo anelito di vita sboccia,
percorre le mie vene, le inebria,
spalanca al sogno le strade dorate.


 

image

2009

15 commenti:

zoé ha detto...

Davvero bella .. Non potevi descrivere meglio ciò che vedo dalla miua finestra .... Complimenti davvero.

DR ha detto...

È un periodo che mi vengono queste poesie "pittoriche". Se solo sapessi dipingere...

zoé ha detto...

Dipingi molto bene con le tue parole immagini, emozioni .. Ma credo che anche che non sempre per dipingere sul serio occorra talento: basta una tela o un muro o un foglio .. qualsiasi cosa tu voglia e con i colori che preferisci .. tempera, olio, pastelli a cera .... L'importante è buttarsi sulla trama senza pensare al risultato, senza dire "non sono capace", senza preoccuparsi del senso estetico o del risultato .. Provare per credere ;)

concetta t. ha detto...

Zoè ha ragione, per dipingere bisogna buttarsi,puoi sempre decidere di non far vedere i quadri a nessuno!!!
mi piace questa nuova verve, sguardi al futuro e non più al passato, sempre cosi!!!!!!!!!!

DR ha detto...

purtroppo ho provato e riprovato... un esempio è questo acquarello

per la nuova verve è un momento così, speriamo non sia passeggero

Asia ha detto...

Come vedi, non è così isolato il mio pensiero circa la pittura Renoir, ne sono felice per te. A me piace il tuo acquarello. Così come pure questo procedere dolce accarezzando il futuro. Sottoscrivo il commento di Concetta. Ciao. asia

comoinpoesia.com ha detto...

bella, sin dall'incipit!
Vedo che anche tu, Daniele, vorresti essere un pittore e invece, dobbiamo dipingere ontentandoci delle parole -(forse per quello, le scegliamo minuziosamente affinchè siano colorate...eheh...)

luciana - comoinpoesia
.

DR ha detto...

Oh, Asia, pensa che è la cosa migliore che mi è venuta e lo giudico inguardabile. Sono un perfezionista, se non possiedo la tecnica non faccio nulla.

È per questo che, come dice bene Luciana, mi devo accontentare delle parole. Affino il loro uso per compensare quell'altro difetto manuale...

zoé ha detto...

Scherzi?...
Oltre a scrivere benissimo dipingi anche molto bene: la tecnica spesso non serve .. è una trappola .. Sarai anche un perfezionista ma credimi, il tuo acquerello è molto bello ..
Guradare al futuro e buttarcisi con incoscienza spesso è la cosa più sensata che possiamo fare per salvare noi stessi ... ;)

Buba ha detto...

non ci crederai, ma da me c'è una via uguale, stessi alberi, stessi colori, stesse farfalle.....

DR ha detto...

Quelle belle strade di Lombardia... Questa una volta si chiamava Viale delle Rimembranze ed era secondo me il suo nome giusto... ora è dedicata a un oscuro partigiano.

concetta t. ha detto...

solo adesso ho visto il tuo acquarello...
è molto carino, dovresti insistere, non preoccuparti della tecnica, Picasso diceva - solo dopo aver copiato 1000 ravanelli puoi dipingere un ravanello-
c'è posto per tutti, mon amì...

DR ha detto...

è l'unico che ho avuto il coraggio di usare come commento visivo di qualcosa di mio... lo ripeto, se non c'è perfezione, cestino - è stato così anche con le poesie, quelle dei 15 anni sono illeggibili, ma almeno le ho tenute.

concetta t. ha detto...

non si fa, perchè si impara anche dagli errori....

DR ha detto...

orrori, cara concetta... orrori!