sabato 16 agosto 2008

Sera di agosto

Chiama la luce il muro, quelle nuvole
che si infiammano degli ultimi riflessi
nel cielo minaccioso dell'Oriente.

La sera un po' più breve mi ubriaca
di dolcezza, solleva nuove brezze
a cancellare il ricordo dell'afa.

Nel silenzio cristallino di agosto
si leva il canto aspro del rapace.
Le nubi si disperdono nel buio.















William Cunningham, "Evening glow: Tyrella"

Nessun commento: