giovedì 3 luglio 2008

La violenza del ricordo

Come eravamo stretti nell’abbraccio
a dirci zitti con gli occhi l’amore.
E benvenuta sia questa emozione
se un groppo in gola o la dolcezza nevica
nel mio cuore stordendolo come alcol,
se una lacrima si forma sul ciglio
e la violenza del ricordo mi
costringe a socchiudere gli occhi.
















Manuel Metra, "Coppia di amanti"

Nessun commento: