mercoledì 30 luglio 2008

La Freccia delle Azalee

La Freccia delle Azalee bianca e blu
riflessa nello specchio deformante
del lago odora di benzina e di giunchiglia.

Sulla diga foranea qualche coppia
in cerca di fugace intimità
si bacia dove l’acqua sfiora il cielo.

Non pioverà: le nuvole si sciolgono
come la neve sotto il sole caldo.
Nell’azzurro ne restano dei bioccoli.

Risuona come un mugghio la sirena,
squarcia la quieta noia della piazza.
Il battello si porta via i riflessi.


Nessun commento: