venerdì 11 luglio 2008

Il sogno crudele

Il sogno che poco prima dell’alba
riporta te è crudele: mi schernisce
mostrandomi quel che poteva essere
per poi svegliarmi e dirmi che non è.

Almeno quei minuti, quei secondi
ti ho avuta - la mia anima innamorata
mi dice. Mi consola, sconsolata.

Poi scendo in strada e il sogno è già scordato,
la città mi accoglie, uno dei tanti.






















Salvador Dalì, "Apparizione del volto di Afrodite"

Nessun commento: